Globalist:

 
Connetti
Utente:

Password:



Rete delle donne

SNOQ-Firenze contro la creazione de cimitero dei feti

Questo intervento, che di fatto personalizza il feto, ha un valore altamente simbolico e che indebolisce le donne, invece di proteggerle, nel diritto all'autodeterminazione.

Lea
sabato 17 marzo 2012 00:56

La Giunta Comunale di Firenze ha varato in data 14/3/2012 un nuovo regolamento di Polizia Mortuaria che prevede la realizzazione di un spazio specifico all'interno degli ambiti cimiteriali per la sepoltura di "feti che non siano stati dichiarati morti, per i prodotti abortivi e quelli del concepimento".

Pensiamo che questo intervento, che di fatto personalizza il feto, abbia un valore altamente simbolico e che indebolisca le donne, invece di proteggerle, nel loro diritto all'autodeterminazione.

Riteniamo che un'area dedicata all'interno del cimitero sarebbe sia uno strumento nel processo di colpevolizzazione della donna che un velato attacco contro la legge 194. Inoltre non ha nulla a che fare con il rispetto della legge sulla sepoltura dei feti, DPR 285, tale legge infatti viene regolarmente applicata nel Comune di Firenze e non fa assolutamente riferimento alla necessità di creare aree di sepoltura distinte per i feti.

Pensiamo, inoltre, che tale regolamento sia lesivo della privacy di chi va a visitare questa parte del cimitero e che sia costituzionalmente inaccettabile perché introduce un principio di diseguaglianza: la creazione di "categorie" all'interno del cimitero lede il principio fondamentale di uguaglianza cioè un diritto inalienabile in vita come in morte.
Esprimiamo, quindi, con forza la nostra contrarietà.

Comitato Se non ora quando? - Firenze