Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop



Attualità

Dalla parte di Enza Dell'Acqua, giovane vedetta del giornalismo

Una cronista che scava, racconta e denuncia. E che quindi riceve intimidazioni e addirittura una raccolta di firme per farla licenziare dal Quotidiano del Sud

redazione
sabato 7 gennaio 2017 20:29

Brava e "fastidiosa", Enza Dell'Acqua. Una cronista che scava, racconta e denuncia. E che quindi riceve intimidazioni, secondo la migliore tradizione di chi disturba i poteri. Stavolta però è andato in scena un nuovo strumento di aggressione: la raccolta di firme per farla licenziare dal Quotidiano del Sud.

Il sindacato calabrese e la federazione nazionale dei giornalisti sono subito intervenuti in sua difesa e le loro parole sono le nostre. E al bavaglio si risponde col megafono e al silenzio con le parole. Facciamo quindi nostra, e invitiamo tutte e tutti a fare propria, la proposta federale di rilanciare gli articoli della collega contro il malaffare a Nicotera. Sono pubblicati sul suo blog:

http://enzadellacqua.blogspot.it

Brava Enza, giovane vedetta del libero giornalismo. Come giovanissima era anche Ester Castano, quando denunciò i tentacoli ndranghetisti saliti sino a Sedriano. Ed anche Marilù Mastrogiovanni nella sua Puglia ha iniziato giovanissima a infastidire i potenti. Donne di cui siamo orgogliose e che hanno nelle redazioni di tutt'Italia, fisiche ed online, centinaia di colleghe che lavorano con passione a denunciare e ad "infastidire".

http://www.fnsi.it/calabria-una-raccolta-di-firme-contro-enza-dellacqua-accusata-di-killeraggio-giornalistico-fnsi-non-ce-pace-per-la-liberta-di-stampa