Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop

 
Connetti
Utente:

Password:



Attualità

Oltre le scollature, a Trento giornaliste e musei delle donne

La due giorni di convegno internazionale

redazione
martedì 14 marzo 2017 09:42

La bambina più grande che tiene la mano al fratellino Gustavo, a destra nella foto, si chiama Alice Andriollo. Nella vecchia casa di questa famiglia ad Olle, in Valsugna, Rosanna Cavallini ha fondato 2008 un piccolo ma prezioso museo "Soggetto Montagna Donna" che ospita collezioni che narrano la storia di contadine, casalinghe, guaritrici, ricamatrici, suore di clausura delle vallate alpine. Dalla collaborazione con un altro più famoso, il Museo della donna di Merano, nasce "Oltre le scollature", il primo convegno italiano del Musei della donna con la partecipazione di quelli svizzeri, tedeschi e tirolesi. Si tiene venerdi 17 e sabato 18 marzo a Borgo Valsugana con una fitta scaletta di interventi e work shop su storia, cultura e intercultura, linguaggio, educazione, nuove generazioni. Venerdi sera si dibatte su "Giornaliste e mondo dell'informazione" con le colleghe Maria Concetta Mattei, Marilena Guerra e Marica Terraneo.

All'iniziativa - promossa dal Museo Soggetto Montagna Donna/Casa Andriollo di Olle e dall'Associazione "La Casa di Alice A" in collaborazione con il Frauenmuseum-Museo delle Donne di Merano, con IAWM-International Association of Women's Museums e con "Se non ora quando-Alto Adige", partecipano esperte, nazionali e internazionali, operatrici culturali, volontarie e giornaliste.

Al centro del confronto i temi legati alle pari opportunità e al ruolo dei musei delle donne. Durante la prima giornata, aperta al pubblico, si terranno brevi interventi sulla storia, la cultura e la politica, il lavoro, l'Europa, il futuro e le nuove generazioni, l'interculturalità, il linguaggio, l'educazione, gli approcci museografici e quelli curatoriali. In serata l'incontro pubblico "Giornaliste e mondo dell'informazione" a cui parteciperanno la giornalista Rai Maria Concetta Mattei e l'autrice e blogger Lorella Zanardo. La seconda giornata è invece riservata alle operatrici dei musei delle donne e alle volontarie di "Se non ora quando" che parteciperanno al workshop dal titolo "Oltre le scollature... dentro la rete".

File allegato: La brochure del convegno