Fornero, violenza: firmare subito convenzione europea

Durante l'audizione alla Commissione Affari sociali, la ministra ha anche annunciato che c''è un milione di euro per i progetti contro la violenza alle donne

Stop violenza

Stop violenza

Redazione 3 agosto 2012

'


"Abbiamo un milione di euro per cui
ancora dobbiamo decidere la collocazione, da aggiungere al gia''
stanziato milione di euro per finanziare i progetti presentati dai
comuni contro la violenza sulle donne e ad altri 500 mila euro di
fondi per i progetti non accolti in prima istanza per mancanza di
fondi". Lo afferma il ministro del Welfare Elsa Fornero durante la sua
audizione alla Commissione Affari sociali contro la violenza sulle
donne, aggiungendo la sua volonta'' di "firmare subito la Convenzione
del consiglio dell''Europa" su questo tema.



Il ministro sottolinea il suo "personale impegno per
sensibilizzare il governo affinche'' non si riducano le risorse per i
progetti contro la violenza sulle donne e per ricostruire un fondo
nazionale". Fornero, infatti, evidenzia che "siamo tutti soggetti a
questa Spending review e nessun ministro puo'' sottrarsi, tutti devono
fare i conti con i tagli della spesa ma esprimo il mio impegno per
verificare l''efficacia dell''uso delle risorse" impiegate. "Quello che
vorrei si comprendesse - continua Fornero - e'' che non dobbiamo avere
un atteggiamento di distribuzione ''a pioggerella'', visto che le
risorse sono poche, ma verificare l''efficacia delle spese".



A questo proposito il ministro sottolinea la costituzione di un
comitato di monitoraggio delle iniziative contro la violenza sulle
donne e contro lo stalking nell''ambito del piano per la firma della
Convenzione di Istanbul del consiglio d''Europa risalente a maggio
2011. Circa la firma di questa convenzione, afferma Fornero, "non vedo
nessun ostacolo sul piano personale alla firma, ho parlato la
settimana scorsa anche con il presidente del Consiglio per vedere se
ci sono ostacoli, che al momento non espliciti" conclude.


'