Tre preferenze? NO grazie

'Un colpo di mano: la battaglia delle donne per la doppia preferenza boicottata al Senato. Conferenza stampa delle associazioni dell''Accordo mercoledì alla Camera (ore 13). '

Stop violenza

Stop violenza

Redazione 12 novembre 2012

ACCORDO di AZIONE COMUNE per la DEMOCRAZIA PARITARIA





CONFERENZA STAMPA

mercoledì 14 novembre dalle 13.00 alle 14.00


presso la SALA STAMPA della Camera dei Deputati
( Via della Missione 4)



[b] “TRE PREFERENZE? NO GRAZIE”[/b]



Le associazioni aderenti all’Accordo di azione comune per la democrazia paritaria e donne parlamentari di tutte le forze politiche presenti in Parlamento incontrano la stampa per denunciare il tentativo attualmente in corso al Senato di boicottaggio dei principi della democrazia paritaria
Nel testo della riforma elettorale in discussione nella prima Commissione del Senato è stata introdotta, con un emendamento, la tripla preferenza cassando la precedente stesura che prevedeva la doppia preferenza di genere (sul modello delle elezioni amministrative, già votata dal Senato). Lo scopo evidente è quello di contenere e ridurre la possibilità di elezione di un numero consistente di donne oltre che di mettere in discussione il principio della parità. Siamo determinate ad impedire che questo tentativo abbia successo.



Introducono Daniela Carlà, Francesca Izzo, Agnese Canevari



Hanno alla data odierna assicurato la loro presenza le parlamentari:


Sesa Amici, Cinzia Bonfrisco, Maria Elisabetta Casellati, Giuliana Carlino, Cristina De Luca, Maria Fortuna Incostante, Maria Ida Germontani, Doris Lo Moro, Anna Maria Mancuso, Silvana Mura, Flavia Perina, Barbara Pollastrini