Antiabortista il commissario europeo alla salute

Eletto il maltese Tonio Borg, conservatore, antiabortista e contrario alle nozze fra gay. Contestato da Amnesty International. Di [Giuseppina Paterniti]

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 21 novembre 2012
'

BRUXELLES - Fino alla vigilia la sua approvazione a commissario europeo alla salute non era affatto certa.

Eppure il voto dell''europarlamento è stato esplicito. 386 voti a favore, 281 contrari e 28 astenuti. Prima della votazione, il gruppo Ppe aveva dichiarato il proprio sostegno al candidato, mentre Verdi, Gue e Alde hanno invece detto che avrebbero votato contro.


Alla fine quindi il maltese Tonio Borg, conservatore, antiabortista e contrario alle nozze fra gay, sarà commissario europeo alla salute al posto del connazionale Dalli che è stato costretto alle dimissioni perchè coinvolto in un''inchiesta dell''Ufficio antifrode.


Borg, la cui candidatura avanzata da Malta e'' stata contestata dall''Alto commissariato per i rifugiati della Nazioni Unite e da Amnesty International, era stato ascoltato la settimana scorsa al parlamento europeo in un''audizione pubblica durata tre ore dai deputati delle commissioni ambiente, mercato interno e agricoltura, e aveva sostenuto che non abbandonera'' le sue personali convinzioni, ma che rispetterà i trattati europei dichiarando anche di aver personalmente sostenuto un disegno di legge a Malta per riconoscere le relazioni
extramatrimoniali, senza differenze fra eterosessuali e omosessuali, e di aver appoggiato le proposte per un incremento della presenza delle donne nei posti di potere.


Certo su richiesta degli eurodeputati Borg ha messo nero su bianco l''impegno a rispettare la Carta dei diritti fondamentali Ue e i diritti delle donne e dei Lgbt (lesbiche, gay,bisessuali e transgender) ma va verificato sui fatti.

'