Sindacalista? Licenziata

'Rossana Caccavo è stata licenziata in tronco dall''emittente crotonese "Esperia tv" a pochi giorni dall''elezione a fiduciaria. La solidarietà dei colleghi e di GiULiA.'

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 19 aprile 2013
'

Appena una settimana dopo l''elezione della rappresentanza sindacale, la giornalista Rossana Caccavo, fiduciario di redazione dell''emittente televisiva crotonese ''Esperia Tv'', fondata il 6 febbraio 2012, è stata licenziata in tronco ''''con effetto immediato'''' dall''amministratore unico, Fabiola Marrelli, nipote del presidente del Gruppo, Massimo Marrelli, e del vicepresidente della Giunta regionale della Calabria, Antonella Stasi.



Dieci righe, consegnate a mano alla giornalista, con cui la Marrelli ha comunicato il ''''licenziamento per giustificato motivo'''' asserendo che ''''le difficili condizioni economiche che attraversa anche il nostro gruppo imprenditoriale non ci consentono di mantenere gli attuali livelli occupazionali. Dovendo, comunque, garantire una presenza estesa territorialmente - scrive ancora la Marrelli - al momento la redazione sovradimensionata e'' quella di Crotone'''', dove operano due giornalisti, di cui uno con funzioni di direttore responsabile. Quindi, la comunicazione che ''''il rapporto cesserà con effetto immediato in data 15/04/2013'''' ed il perentorio invito a ''''prendere accordi con il nostro ufficio per il ritiro delle sue spettanze e dei documenti di lavoro''''.


Alla solidarietà dei colleghi (che hanno chiesto un passo indietro all''azienda) e del sindacato, si unisce quella delle giornaliste di GiULiA.

'