Al via Divergenti, rassegna internazionale di cinema trans

Da giovedì 2 a domenica 5 maggio 2013, al cinema Lumiere di Bologna, proiezioni, mostre e workshop.

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 30 aprile 2013
'

Che immagine del transessualismo propongono i media? È la domanda da cui parte – il 2 maggio a Bologna – la VI edizione di Divergenti, l’unico festival cinematografico italiano, e uno dei pochi in tutto il mondo, interamente dedicato alla narrazione e rappresentazione dell’esperienza transessuale e transgender.


Dedicata a Marcella di Folco, storica presidente del MIT e pioniera del movimento trans, la VI edizione di Divergenti ha tra i suoi temi portanti quello della comunicazione e dei media, terreno cruciale nei processi di costruzione dell’immagine trans e di visibilità delle persone transessuali nella sfera pubblica.


«Il rapporto con la propria immagine è l’elemento centrale dell’esperienza transessuale», affermano Luki Massa e Porpora Marcasciano, rispettivamente direttrice artistica e direttrice di Divergenti, nel presentare questa edizione del Festival. E, inutile a dirsi, il cinema si nutre di immagini. Da questa intersezione nasce e si sviluppa il festival Divergenti, che per la sua prima serata di programmazione propone Nessuno è Perfetto!, un film documentario di Fabiomassimo Lozzi.

Presentato in anteprima a Da Sodoma a Hollywood - Torino International GLBT Film Festival, Nessuno è perfetto! è una produzione italiana del 2013, che racconta i tanti modi di vivere la sessualità trans nelle sue diverse accezioni e problematiche, attraverso le storie esemplari dell''impiegata statale Giorgiana, dell''estroso modista Marcello, della pescivendola Andreas e dell’escort Daniela. Lungo la strada si accumulano anche testimonianze e contributi di personaggi autorevoli del mondo trans italiano come Porpora Marcasciano, Leila Pereira Daianis e Vinicio Diamanti, attore icona della cinematografia trans (da Il Vizietto a Delitto al Blue Gay a Er Moretto).


Divergenti è organizzato dal M.I.T., Movimento Identità Transessuale, con la direzione di Porpora Marcasciano e la direzione artistica di Luki Massa, e con il contributo, il sostegno e il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, CGIL Emilia-Romagna, Cineteca di Bologna, UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), ONIG (Osservatorio Nazionale Identità Genere), Fondazione Genere Identità Cultura, Longlife Learning Program, Progetto Altri Luoghi, Some Prefer Cake Bologna Lesbian Film Festival, Comunicattive, Priscilla, Fuoricampo Lesbian Group, Barattolo, Antagonismogay, Laboratorio Smaschieramenti, Cassero, Radio Kairos e TPO.
Il programma completo è su http://www.mit-italia.it/festival-del-cinema-trans-divergenti-2013/


'