Palermo: intimidazioni alla giornalista Rossella Puccio

Tutte e quattro le ruote bucate ed un coltello messo in bella vista sotto il cofano: la minaccia di chi vuole fermare le inchieste di Rossella Puccio a Palermo.

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 31 luglio 2013

Gravi minacce alla collega Rossella Puccio, che oggi formalizzerà la denuncia contro ingnoti ai Carabinieri. Nelle ultime settimane Rossella ha subito una escalation di intimidazioni.

La collega si è occupata negli ultimi mesi di denunciare con i suoi video i venditori ambulanti dei mercatini rionali che si appropriano del suolo pubblico senza autorizzazzioni. Tutto ciò sotto gli occhi della polizia municipale che si è messa in moto contro gli abusivi solo dopo le segnalazioni della collega.

In un primo tempo Rossella è stata minacciata verbalmente e in un secondo momento ha trovato i finestrini della sua auto imbrattati di vernice nera. Rossella inizialmente non ha denunciato i fatti accaduti ritenendo innocui gli avvertimeti.

Fino a quando ha trovato le ruote tagliate in una delle auto di famiglia, mantre in l’altra sua autovettutra ha trovato un coltello incastato nel cofano con la lama rivolta verso fuori. Proprio il giorno prima Rossella aveva subito nuove intimidazioni verbali da parte di un gruppo di mercatari in pieno giorno alle 14.
A questo punto la collega ha deciso di sporgere denuncia contro ignoti per la domanda che si pone è “che cosa è pronta a fare questa gente la prossima volta? Si tratta di persone pregiudicate e senza scrupoli “

.