LibrImmaginari a Viterbo, pensando al Natale

Chiude il 22 dicembre con un "finissage" la mostra di 36 artisti.

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 21 dicembre 2013
'



Rimangono aperti ancora fino al 22 dicembre i battenti del Padiglione Chiarini Carletti a La Quercia per la collettiva "Funes,  o della memoria" di  LibrImmaginari, il festival che a Viterbo ormai da 3 anni si impegna a promuovere e far conoscere  il Libro illustrato di qualità.


"Funes, o della memoria" è una mostra collettiva che unisce le opere di 36 Artisti di diversa provenienza (Illustrazione, Arte Contemporanea, Design, Fumetto ) intorno a un unico denominatore comune che è il libro cartaceo. 


Ad ogni artista è stato chiesto di lavorare intorno o attraverso il libro tradizionale, il libro di carta, in un’epoca di transizione che vede trasformarsi i linguaggi e la comunicazione tradizionali sempre più velocemente e in modo radicale. La collettiva vede confrontarsi intorno a questo tema artisti, illustratori e designer di fama nazionale e internazionale.
Il risultato è un panorama articolato e diversificato di racconti visivi e suggestioni che spaziano sul tema, allargando i confini dell’oggetto libro fino a metterli alla prova.

Funes è una piattaforma unica su cui diversi artisti costruiscono un dialogo comune, seppur partendo da posizioni molto differenti.



La mostra è un progetto di Arci Viterbo, ha il patrocinio di Aiap Nazionale ( Associazione Italiana design della Comunicazione Visiva )  di Aiap Lazio e dell'' AI ( Associazione Illustratori) di Milano, è curata da Marcella Brancaforte e Marco Trulli  ed è sostenuta dalla Biblioteca Consorziale di Viterbo.


  

Il 22 dicembre si conclude " Funes,  o della memoria " con un finissage che sarà un evento di raccolta fondi destinata a sostenere le attività di Librimmaginari e degli Artisti stessi. Il progetto è sostenuto esclusivamente dal Consorzio Biblioteche e non ha ricevuto altre sovvenzioni pubbliche.
'