Entra in vigore la convenzione di Istanbul

'A pochi giorni dalla modifica della Costituzione italiana riguardo l''equilibrio di genere in Parlamento, entra in vigore la Convenzione di Istanbul.'

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 1 agosto 2014
'

Lo scorso 29 luglio il Senato ha approvato - con 277 voti a favore, 1 contrario e 7 astenuti - l''emendamento che introduce il principio della promozione dell''equilibrio di genere in Parlamento.


«Finalmente c''è equilibrio di genere in Costituzione, come originariamente previsto dall''art. 51 e mai concretamente attuato. Si tratta di una svolta culturale per il nostro Paese che fissa in modo definitivo il principio che le nostre istituzioni devono vedere rappresentati in modo equilibrato uomini e donne"».
Questa la dichiarazione della Senatrice PD Monica Cirinnà dopo che l''aula del Senato ha approvato il testo che modifica l''art.55 della Costituzione.


Oggi invece, 1 agosto, entra in vigore la Convenzione sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica - meglio nota come "Convenzione di Istanbul" - adottata dal Consiglio d''Europa l''11 maggio 2011. «L’Italia ha svolto un ruolo importante in questo percorso essendo stata tra i primi paesi europei a fare propria la Convenzione, ratificandola con la Legge 27 Giugno 2013, n. 77. L''entrata in vigore della Convenzione di Istanbul rappresenta un passo fondamentale volto a garantire la maggiore prevenzione del fenomeno, l’adeguata protezione delle vittime nonché la punizione dei colpevoli. Grazie alle ratifiche dei mesi scorsi di Spagna, Andorra e Danimarca si è superata la soglia delle 10 convalide richieste affinché la Convenzione entri in vigore.»
(Fonte: Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità)

'