Ultimi giorni per partecipare al premio Lo Sguardo di GiULiA

'E'' dedicato alla conciliazione il tema 2014 per foto e video: come illustrare il difficile compito di suddividere lavoro, cura e spazi personali. C''è tempo fino al 27 settembre'

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 12 settembre 2014
'

Abbiamo scritto centinaia di articoli per illustrare l''importanza della conciliazione in famiglia e nella società. Evidentemente non è bastato, poiché ancora in troppi chiedono: ma cos''è?? Quindi noi rispondiamo come si faceva da bambine: allora ti faccio un disegno. Nel nostro caso, ti faccio una foto. O tre foto. O un breve video.
Giulia, l''associazione nazionale di giornaliste libere e autonome, per la seconda edizione del suo premio fotografico Lo Sguardo di Giulia propone questo titolo: "[i][b]Concilia? Tra lavoro, cura e tempo per sé[/b][/i]". Non occorre essere fotografi professionisti e neanche maggiorenni, basta avere una buona idea e trasformarla in immagine. C''è tempo sino alla mezzanotte del [b]27 settembre 2014[/b].
Le autrici o gli autori delle foto premiate dalla giuria riceveranno targhe personalizzate con incise le motivazioni. Ai primi tre prescelti - nelle categorie amatoriale, under 18 e video - verrà donato anche materiale fotografico: macchine e videocamera offerte da Aifoto - www.aifotoweb.it, mentre per il professionista vincitore è previsto un abbonamento alla principale rivista di settore. Inoltre - poiché l''obiettivo del premio è fornire ai media immagini esplicative, divertenti, provocatorie, simboliche (insomma: belle e chiare) per raccontare come donne e uomini debbano condividere tempi e impegni, creando "ponti" anche per le future generazioni - un''ampia selezione delle foto e dei video più interessanti si tradurrà in mostra itinerante e verrà diffusa sui media, cartacei ed online.
Il premio, organizzato da GiuliaLombardia, ha ottenuto il patrocinio di Ordine dei Giornalisti della Lombardia, Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano, Comune di Sesto San Giovanni e fa anche parte del progetto regionale "Così sono se mi pare. Oltre gli stereotipi, la sfida della parità".
Il bando completo ed i moduli sono qui allegati.

'