Caso Madia: Comunicato di GiULiA Giornaliste

Il servizio del settimanale “Chi” sulla ministra Marianna Madia offende tutte le donne.

globalist syndication

globalist syndication

Redazione 5 novembre 2014
'

Basta con il sessismo nei media! Vergogna è l''unica parola di fronte a quanto pubblica CHI, il settimanale diretto da Signorini, che costruisce una sequenza di parole ed immagini, sugli scatti della ministra Marianna Madia che mangia un gelato, di insopportabile sessismo e volgarità.

Questo non è giornalismo: utilizzare allusioni sessuali per colpire una ministra lede la dignità delle donne. Siamo offese come giornaliste e come donne. Per questo GiULiA, la rete cui aderiscono 800 colleghe in Italia, esprime solidarietà alla ministra Madia e annuncia la presentazione di un esposto per comportamento lesivo della deontologia professionale al Consiglio di Disciplina della Lombardia, competente a giudicare il direttore del settimanale Alfonso Signorini.


È ora di dire basta alla pratica di screditare e attaccare le donne raffigurandole come oggetti sessuali.

'