Sciogliere i nodi dentro e fuori le mura del carcere

Il calendario di Margherita Lazzati verrà presentato domani alla Casa dei diritti del Comune di Milano

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 18 novembre 2015
'Fotografa professionista, artista e abile scopritrice di talenti, Margherita Lazzati anche quest''anno ha prestato le sue immagini al "calendario poetico 2016", il quarto costruito nel Laboratorio di scrittura creativa del carcere milanese di Opera. Le fotografie di Margherita, che è stata anche vincitrice al nostro concorso Lo Sguardo di Giulia, hanno ispirato a recluse e reclusi poesie dedicate a Milano. Ora dure e ora struggenti, si dipanano nelle pagine del calendario - inoltre vengono recitate in occasioni di reading in particolarissime occasioni fuori dalle mura - e hanno come tema il nodo e la ricomposizione . Come dice Lazzati "É lo sforzo quotidiano di ricucitura della propria esistenza lacerata, fra rabbia, speranza, rimorsi, desideri, rimpianti, attese e, pur sempre, voglia di amare e di essere amati". Sono parole e sono immagini su e di monumenti, scorci, fiori, ombre, riflessi che rinviano ad altre segrete connessioni. Nel segno del riscatto e della fratellanza.
Il calendario verrà presentato domani alla Casa dei diritti del Comune di Milano:
Giovedì 17 Dicembre - ore 18/20 - via De Amicis 10 - Milano
www.margheritalazzati.it'