Il Cairo, manifestante picchiata. Centinaia di donne in marcia contro i soldati

'Dopo l''episodio, molte egiziane hanno chiesto di dimettersi al capo del Consiglio militare, Hussein Tantawi'

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 21 dicembre 2011
'Il Cairo, 20 dic - Centinaia di donne, di tutte le eta'', velate e non, e anche qualche uomo, hanno sfilato per le vie del centro del Cairo per protestare contro l''aggressione e il denudamento in piazza Tahrir di una manifestante, le cui immagini hanno fatto il giro del mondo. ''''L''esercito deve difendere e non aggredire le donne in piazza'''', ha detto una dimostrante. ''''Pensa se quella ragazza fosse tua figlia'''' ha detto un''altra, rivolgendosi al capo del Consiglio militare Hussein Tantawi che, secondo molte manifestanti intervistate da al Jazira, dopo questo episodio se ne deve andare. ''''Le nostre ragazze sono la linea rossa'''' ha quasi gridato una signora velata, mentre un''altra ha accusato i Fratelli musulmani di non avere nemmeno preso posizione sull''accaduto. ''''Si sono occupati delle donne solo quando c''era da rivendicare la liberazione di Kamelia'''', la donna copta al centro di una querelle di mesi fra gli islamisti e la Chiesa per una sua presunta conversione all''Islam. ''''Ma oggi non si fanno sentire'''', ha osservato la donna, che, come molte brandiva le foto della ragazza stesa al suolo, senza piu'' la camicetta, circondata da agenti che la picchiavano.
'