Iran, giornalista riformista condannata ad un anno di carcere

'Reihane Tabatabai''i, cronista riformista del quotidiano Sharq, colpevole con i suoi articoli di "attentato alla sicurezza nazionale" '

Stop violenza

Stop violenza

Redazione 3 aprile 2012
'Teheran, 2 apr - E´ stata condannata a [b]un anno di reclusione Reihane Tabataba''i[/b], giornalista riformista del quotidiano Sharq. Lo riferisce il sito d´informazione Kaleme, spiegando che Tabataba´i e´ stata riconosciuta colpevole in primo grado dal Tribunale della Rivoluzione di Teheran per aver ´attentato alla sicurezza nazionale, avendo fatto propaganda contro la Repubblica Islamica, e pubblicato articoli critici nei confronti del Consiglio dei Guardiani e del corpo militare dei Pasdaran´.


[b]Tabataba''i era stata arrestata[/b] dall´intelligence dei Pasdaran nel dicembre 2010 e rilasciata dietro pagamento di una cauzione, dopo aver trascorso 36 giorni in una cella di isolamento nella prigione di Evin. La giornalista, negli ultimi anni, ha molte volte ricordato, tramite i suoi articoli, l´Onda Verde iraniana, muovendo critiche nei confronti del sistema elettorale vigente nella Repubblica Islamica, definito dalla giornalista ´troppo restrittivo´. Inoltre Tabataba´i critica l´ingerenza dei militari nella vita politica ed economica iraniana. Nei suoi articoli, la giornalista si e´ interessata diverse volte della difficile condizione dei prigionieri politici nelle carceri iraniane. (nella foto di copertina, la giornalista Reihane Tabataba''i)'