Le donne hanno una moralità più spiccata. Lo dicono gli studiosi

I dati di un esperimento a Londra, durato quattro anni, con oltre 60mila volontarie e volontari di oltre 200 paesi nel mondo

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 17 aprile 2012
'Londra, 16 apr - [b]Le donne hanno una moralita'' piu'' spiccata.[/b] E'' quanto emerge dai dati del test MoralDna, progettato dal filosofo britannico Roger Steare assieme a Pavlos Stamboulides, direttore di Psycholate. Hanno partecipato all''[b]esperimento, durato quattro anni, oltre 60mila volontarie e volontari[/b] da oltre 200 paesi del mondo: obiettivo del test (online all''indirizzo www.moraldna.org) e'' quello di comprendere cosa influenzi la moralita''. Ai partecipanti e'' stato chiesto di esternare affermazioni sul proprio lavoro e sulla propria vita privata, incluso il presunto giudizio altrui sulla propria onesta''. Al termine, a ciascuno viene associato un tipo di personalita'' (filosofo, giudice, angelo, educatore, tutore, difensore).


[b]Lo studio suggerisce che la [i]bussola morale[/i] maschile e femminile [/b]subisce alterazioni con l''eta'', diventando meno obbediente ma piu'' capace di usare la ragione, fino a raggiungere un picco delle facolta'' intellettuali e morali intorno ai sessanta anni. "Le donne preferiscono prendere decisioni in base a come queste influiscono sugli altri - ha spiegato Steare al Daily Mail - il che tende a produrre decisioni migliori. L''uomo invece ha un approccio piu'' individuale ed e'' piu'' egoista, soprattutto nella vita lavorativa".


Il quadro qui sopra è [i]Etica e morale [/i]di Salvador Dalì'