WEEKEND: cinema, musica, teatro, mostre. Gli appuntamenti

CINEMA: da non mancare Sister e Tutti i nostri desideri. Ma arrivano anche Burton e Depp. MOSTRE: a Firenze i maestri del contemporaneo

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 10 maggio 2012
'[b]CINEMA: da non mancare Sister. Ma arrivano anche Burton e Depp. [/b]


[b]DARK SHADOWS[/b] di Tim Burton con Johnny Depp, Eva Green, Jackie Earle Haley, Bella Heathcote, Michelle Pfeiffer, Helena Bonham Carter, Chloe Moretz, Thomas McDonell. Una oscura maledizione si abbatte su Barnabas, l''ultimo erede della famiglia Collins, diventato vampiro in seguito alla maledizione di una strega a cui ha spezzato il cuore. Tornato in vita dopo due secoli di oblio, il Signore delle tenebre ritrova la sua casa ormai ridotta a un maniero in rovina e cerca disperatamente di adattarsi al nuovo mondo spezzando le catene del sortilegio. [b]WORKERS[/b] di Lorenzo Vignolo con Dario Bandiera, Alessandro Tiberi, Paolo Briguglia, Nino Frassica, Nicole Grimaudo, Francesco Pannofino, Michelangelo Pulci, Alessandro Bianchi, Daniela Virgilio, Luis Molteni, Andrea Bruschi. Sono amici per la pelle e si guadagnano da vivere gestendo una agenzia di lavoro interinale. Sono Sandro e Filippo che una sera a cena con due ragazze che sognano di conquistare, si fanno belli raccontando i loro straordinari incontri con persone normali in cerca di lavoro. Ne esce un racconto a puntate che si intreccia con la vita reale. [b]SISTER[/b] di Ursula Meier con Lea Seydoux, Kacey Mottet Klein, Martin Compston, Gillian Anderson, Jean-Franois Stevenin, Yann Tregout, Gabin Lefebvre. Ai piedi di una stazione sciistica alla moda vivono Louise e Simon, fratelli legati da un affetto intenso quanto morboso. Lui sale ogni giorno tra i [i]ricchi[/i] a rubacchiare attrezzature da sci che rivende a valle; lei si lascia vivere come in un sogno. Finche'' la disperata sete d''amore dei due ragazzi porta a un''esplosione. - [b]TUTTI I NOSTRI DESIDERI[/b] di Philippe Lioret con Vincent Lindon, Marie Gillain, Amandine Dewasmes, Yannick Renier, Pascale Arbillot, Isabelle Renauld, Laure Duthilleul. Al tribunale di Lione la giovane giudice Claire si trova a dover decidere sulle ragioni di un''agenzia di crediti che rivuole indietro il suo prestito e una malcapitata madre nullatenente che non sa come fare a mantenere la figlia. Claire deve schierarsi e lo fa a favore dei piu'' sfortunati con la complicita'' di un collega che ritrova orgoglio dopo anni di cinismo. Sul piu'' bello pero'', mentre i due magistrati sperano di aver trovato un modo per far coincidere la legge con la giustizia, Claire scopre di essere affetta da un male inguaribile. Nell''affollato fine settimana escono anche [b]CHRONICHLE[/b] di Josh Trank con Michael B. Jordan, Dane DeHaan, Michael Kelly, Ashley Hinshaw, Anna Wood, Alex Russell, Joe Vaz, Luke Tyler, Bo Petersen, Rudi Malcolm. Il motto del film, premiato a sorpresa dai teen agers americani potrebbe essere: in ciascuno di noi abita un [i]supereroe[/i] ma non e'' detto che sia una fortuna. Cosi'' accade a Andrew, Matt e Steve che nessuno saprebbe distinguere nella folla colorita all''uscita di scuola ma che, per uno strano fenomeno, scoprono di essere entrati contemporaneamente in possesso di straordinarie facolta'' cinetiche. In sala da due giorni: l''action thriller francese (ma di taglio americano) [b]SPECIAL FORCES [/b]diretto da Stephane Rybojad con Diane Kruger prigioniera dei talebani e liberata dai corpi speciali francesi; il sofisticato thriller dell''anima I[b]L RICHIAMO[/b] di Stefano Pasetto ambientato tra Italia e Argentina con Sandra Ceccarelli e Francesca Inaudi; il ritratto di tre solitudini [b]ISOLE[/b], diretto dal promettente Stefano Chiantini e con Asia Argento sperduta nelle isole Tremiti; la curiosa commedia d''ambiente religioso/sportivo [b]100 METRI DAL PARADISO[/b] di Raffaele Virzillo con Domenico Fortunato, Giorgio Colangeli e Jordi Molla''; gli indipendenti NAPOLI 24 (ritratto collettivo delle contraddizioni all''ombra del Vesuvio) e il documentario di Pietro Mereu e Luca Merloni[b]DISOCCUPATO IN AFFITTO[/b].


[b]
MUSICA: dai Metallica a Tuck and Patti, Judas Priest e Peter Hammil.[/b]


Insieme al concertone celebrativo di Radio Italia lunedi'' a piazza del Duomo a Milano sono le novita'' di questa settimana di concerti che vede proseguire i tour di alcuni dei piu'' importanti artisti italiani. I Metallica, super star del metal piu'' intransigente, sono domenica allo stadio del Friuli per la loro unica data italiana. Per festeggiare i suoi 30 anni, Radio Italia organizza lunedi'' a partire dalle 20 in Piazza del Duomo a Milano, un live completamente gratuito con un cast d''eccezione: Laura Pausini, [b]Tiziano Ferro[/b], Gianni Morandi, [b]Pino Daniele[/b], Biagio Antonacci, Max Pezzali, J Ax, [b]Negrita[/b], Moda'', Gigi D''Alessio e Anna Tatangelo, tutti accompagnati dalla Sanremo Festival Orchestra diretta da Bruno Santori. La serata sara'' presentata da Enrico Ruggeri e Belen Rodriguez. [b]Un solo concerto per i Judas Priest[/b], nome storico del metal: domani al Palabam di Mantova. Il grande Peter Hammil, fondatore dei Van Der Graaf Generator, sara'' domani al cinema teatro Astra di Schio (VI) e domenica alla Salumeria della musica di Milano. Tuck and Patti, sigla simbolo della musica di confine formato voce e chitarra, sono invece di scena sabato al teatro Forma di Bari. Da segnalare il concerto dei [b]Rasmus[/b] mercoledi'' ai Magazzini Generali di Milano. Pacifico in tour con il nuovo progetto Una voce non basta, il disco composto di quattordici duetti inediti. Dopo il debutto al Teatro delle Api di Porto Sant''Elpidio (Fermo), la prossima data e'' lunedi'' 14 al Teatro Franco Parenti di Milano. Michele Zarrillo aprira'' il suo tour il 15 maggio al Tendastrisce di Roma a Centocelle nel quartiere dove l''artista e'' nato. Pino Daniele prosegue il suo tour domenica al teatro degli Arcimboldi di Milano. Biagio Antonacci prosegue il tour nei palasport italiani con il nuovo album Sapessi dire no: questa settimana sara'' sabato al Palalottomatica di Roma; domenica al Nelson Mandela Forum di Firenze; martedi'' al Pala Rossini di Ancona; mercoledi'' all''Unipol Arena di Casalecchio di Reno, Bologna; Tiziano Ferro e'' ancora in tour: sabato e domenica e'' all''Arena di Verona; martedi'' al PalaEvangelisti di Perugia; giovedi'' al PalaOlimpico Isozaki di Torino; [b]Gianmaria Testa[/b] e'' in cartellone domenica a Roma, all''Auditorium Antonianum e giovedi'' al tempio Valdese di Torino. [b]Giovanni Lindo Ferretti [/b]e'' invece di scena sabato al teatro Kismet di Bari e domenica alle Officine Cantelmo di Lecce. [b]Arisa[/b] sara'' domani al teatro delle Celebrazioni di Bologna, domenica al padiglione 3 del Salone del libro, martedi'' al teatro Bellini di Napoli, mercoledi'' al teatro dell''Aquila di Fermo (FM). I Casino Royale domani allo Spritz Show in Villa di Noventa di Piave (VE). [b]Dominic Miller[/b] suonera'' domani alla basilica Palladiana per Vicenza Jazz e sabato al Bravo Caffe'' di Bologna. Fiorella Mannoia domani al PalaBrescia di Brescia, lunedi'' al teatro auditorium Santa Chiara di Trento (TN), martedi'' al PalaRavizza di Pavia, Giovedi'' al teatro Comunale di Ferrara. Il chitarrista e bluesman [b]Guy Davis[/b] e'' di scena domani all''auditorium Modernissimo di Nembro (BG) e sabato al parco delle Esposizioni di Novegro (MI) nell''ambito di Vinilmania. Altri due concerti per [b]Jon Spencer Blues Explosion,[/b] domani al Serendipity di Foligno e sabato al Locomotiv Club di Bologna. Il promettente [b]Marco Guazzone[/b] si esibisce domani al circolo Arci Renfe di Ferrara e sabato al The Cage Theatre di Livorno. Marco Mengoni domani al teatro Che Banca di Varese, lunedi'' al teatro Filarmonico di Verona, mercoledi'' al teatro Civico di La Spezia. Negramaro domani al PalaPanini di Modena, lunedi'' all''Arena di Verona, mercoledi'' al Mediolanum Forum di Assago (MI). Nobraino domani all''Abbabula Festival di Sassari. Ornella Vanoni domani al teatro Smeraldo di Milano. Roberto Vecchioni domani all'' Obi Hall di Firenze, sabato al Sistina di Roma, mercoledi'' al teatro Don Bosco di Potenza, giovedi'' al teatro Italia di Gallipoli (LE). Steven Wilson, fondatore dei Porcupine Tree suona domani all''Orion Club di Ciampino (Roma). [b]Sud Sound System[/b] domani all'' Hiroshima Mon Amour di Torino, sabato Circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico (RE). Gli [b]Almamegretta [/b]sono sabato al Black Out di Modica (RG). Il Teatro degli Orrori sabato all''Abbabula Festival di Sassari. Il [b]James Taylor Quartet[/b] a Piazza San Prospero di Reggio Emilia. I [b]Marlene Kuntz[/b] sabato all''Orion di Ciampino (Roma), lunedi'' all''Obi Hall di Firenze, mercoledi'' all''Alcatraz di Milano.


[b]TEATRO: Popolizio e Donadoni aprono Siracusa.[/b]


Ovvero il XLVIII Ciclo di Spettacoli Classici al Teatro Greco. In programma, ogni sera a giorni alterni, due tragedie, con il ''Prometeo'' e, da sabato, le ''Baccanti'' di Euripide, per la regia di Antonio Calenda, con Maurizio Donadoni nel ruolo di Dioniso. Cui si aggiunge anche quest''anno una commedia, ''Gli uccelli'' di Aristofane, in scena da lunedi'' con la regia di [b]Roberta Torre[/b]. Tra i protagonisti di questo ciclo, Gaia Aprea (Io in ''Prometeo'', Corifea in ''Baccanti''), Daniela Giovanetti,Mauro Avogadro, Sergio Mancinelli, Daniele Riggio, Massimo Nicolini. Il Coro e'' composto dalla Martha Graham Dance Company. Dall''11 maggio al 30 giugno. [b]ROMA[/b] - Prosegue il successo di ''The history boys'', versione italiana, diretta da Ferdinando Bruni e Elio De Capitani, della commedia di Alan Bennett, divenuta film nel 2006 e vincitrice di 6 Tony Awards. In tournee gia'' da un paio di stagioni e ora in scena al Teatro India, lo spettacolo, ambientato in una scuola inglese, racconta di un gruppo di adolescenti alle prese con gli esami di ammissione all''Oxbrige, ovvero agli esclusivi college di Oxford e di Cambridge. Ragazzi molto diversi tra loro, dal leader della classe, il donnaiolo Dakin, fino al fragilissimo Posner, di lui innamorato. Ma ci sono anche un ambizioso preside e un colorato gruppo di professori. Con, tra gli altri, Elio De Capitani, Ida Marinelli, Gabriele Calindri, Marco Cacciola, Giuseppe Amato, Marco Bonadei. Fino al 13 maggio. [b]ROMA[/b] - Dopo ''Una vita da pavura'' e direttamente dal palco di Zelig, Giuseppe Giacobazzi arriva al Teatro Olimpico mercoledi'' con il suo nuovo spettacolo ''Apolcalypse''. Tra attualita'' ed esilaranti aneddoti personali, una gita all''Ipercoop e il suo rapporto con le donne (i problemi cominciano fin da ragazzino col catalogo Postal Market), non manca il suo personalissimo ritratto del romagnolo doc: ''''perche'' il romagnolo non pensa, fa e basta''''. Scritto da Andrea Sasdelli e con la regia di Giancarlo Bozzo, lo spettacolo chiude la stagione dell''Olimpico. L''11 e 12 maggio. [b]MILANO[/b] - Dopo il successo di ''Un tram chiamato desiderio'', Antonio Latella affronta un archetipo della letteratura, e non solo, con la regia del ''Don Giovanni, a cenar teco'', scritto insieme a Linda Dalisi. Dedicato alla figura del seduttore per antonomasia, che con Latella diventa ''''un vampiro della vita che, dove vede amore si butta per nutrirsi e vivere, non per amare'''', il testo rimanda tanto a Moliere quanto Mozart e alle innumerevoli variazioni sul tema, in una riflessione che coinvolge anche il teatro, la rappresentazione e il potere delle parole. Con Caterina Carpio, Daniele Fior, Giovanni Franzoni, Massimiliano Loizzi, Candida Nieri, Maurizio Rippa, Valentina Vacca. Fino al 13 maggio. [b]TRIESTE[/b] - Primo capitolo della storica collaborazione tra i due maestri del musical Andrew Lloyd Webber e Tim Rice (''Jesus Christ Superstar'', ''Evita''), arriva al Politeama Rossetti martedi'' ''Joseph and the amazing technicolor dreamcoat'', coloratissimo spettacolo che i due scrissero addirittura come saggio di liceo, per poi portarlo in teatro a Londra nel 1991. La vicenda, presentata nell''edizione originale inglese diretta da Bill Kenwright, e'' tratta dal Vecchio Testamento e narra la storia di Giacobbe e dei suoi dodici figli, tra hit country come ''One More Angel in Heaven'', ai ritmi caraibici per il reggae di ''Benjamin Calypso'', fino al faraone egiziano che si veste da Elvis per la sua ''Song of the King''. Dal 15 al 20 maggio.


[b]
MOSTRE: da Fontana a McCullin. A Firenze i maestri del contemporaneo.[/b]

Si intitola ''Arte torna Arte'' la grande mostra dedicata all''arte contemporanea, ospitata negli spazi delle Gallerie dell''Accademia fino al 4 novembre. Nella sede museale che custodisce capolavori assoluti dell''arte antica quali il David e i Prigioni di Michelangelo, nonche'' un''importante raccolta di pittura fiorentina medievale e rinascimentale, si concretizza una volta di piu'' il dialogo fra le opere del passato e gli artisti moderni e contemporanei, a testimoniare i valori senza tempo dei linguaggi espressivi. L''esposizione coinvolge infatti non solo gli ambienti specificamente dedicati alle mostre temporanee, ma anche le sale della collezione permanente, laddove l''inserimento di opere del Novecento e della contemporaneità risulti di più immediata e chiara evidenza. La rosa di artisti individuati annovera nomi di massimo rilievo: Francis Bacon, Louise Bourgeois, Alberto Burri, Antonio Catelani, Martin Creed, Gino De Dominicis, Rineke Dijkstra, Marcel Duchamp, Luciano Fabro, Hans Peter Feldmann, Luigi Ghirri, Antony Gormley, Yves Klein, Jannis Kounellis, Ketty La Rocca, Leoncillo, Sol Le Witt, Eliseo Mattiacci, Olaf Nicolai, Luigi Ontani, Giulio Paolini, Claudio Parmiggiani, Giuseppe Penone, Pablo Picasso, Alfredo Pirri, Michelangelo Pistoletto, Renato Ranaldi, Alberto Savinio, Thomas Struth, Fiona Tan, Bill Viola, Andy Warhol. [b]AREZZO[/b] - L''opera di Lucio Fontana in mostra fino al 24 giugno nei rinnovati spazi della Galleria Comunale d''Arte Contemporanea per una grande rassegna dal titolo ''Fontana. Hic et Nunc , che propone l''itinerario spazialista dell''autore attraverso l''oltraggio alla materia . Esposte circa quaranta opere, fra buchi, tagli, teatrini, pietre, barocchi, gessi, inchiostri, carte, olii realizzati dal 1949 al 1968, per ripercorrere le fasi cruciali dello spazialismo. A Buenos Aires, nel 1946, Fontana aveva pubblicato il Manifiesto Blanco, col quale esponeva una poetica nuova, successivamente esaltata in varie fasi del Movimento Spaziale. Il percorso espositivo prende le mosse dal periodo precedente al manifesto per proseguire con la produzione piu'' significativa. Si parte infatti con l''idea di ''spazio urbano'' del 1935 (i cementi armati razionalisti) per arrivare allo ''spazio cosmico'' del 1946 (il primo Concepto espacial) e quindi allo ''spazio radicale (1949, l''Ambiente nero). Ecco nel ''51 lo ''spazio decorativo quotidiano'' (il neon della Triennale) e lo ''spazio sintetico'' (1958 il taglio) fino allo ''spazio energetico'' (1961 il Cielo di Torino).[b] REGGIO EMILIA[/b] - A Palazzo Magnani ospita da domani una grande rassegna dedicata agli scatti di uno dei miti della fotografia del ''900. Intitolata ''Don McCullin. La pace impossibile. Dalle fotografie di guerra ai paesaggi 1958-2011'', la mostra presenta 160 immagini, tutte rigorosamente in bianco e nero e stampate personalmente da McCullin. Nel percorso espositivo si susseguono attraverso quegli scatti conflitti aspri e sanguinosi e apocalissi umanitarie: la costruzione del muro di Berlino (1961); la guerra in Congo (1964) e quella del Vietnam, culminata nella terribile offensiva del Tˆt. Si prosegue con la guerra civile e la carestia in Biafra (1968-69), il conflitto nella Cambogia dei Khmer Rossi (1970-75), la guerra civile in Irlanda del Nord (1971), la feroce guerra tra milizie cristiane e palestinesi in Libano, fino ai massacri di Sabra e Shatila (1982). E se McCullin racconta anche i lebbrosi e i poveri dell''India (1995-97), le vittime dell''Aids e della tubercolosi nell''Africa meridionale (2000), non manca di documentare anche le contraddizioni della societa'' inglese, le gang e i teddy-boys, i senza-tetto e i disoccupati, i nobili alle corse dei cavalli di Ascot.


Nella foto di copertina il film Sister con Lea Seydoux e Kacey Mottet Klein; qui sopra, un''immagibe di Tutti inostri desideri di Philippe Lioret con Vincent Lindon e Marie Gillain

'