Video sulle Ninjas in Iran, governo contro la giornalista Hafezi

'Chiusi gli uffici della Reuters a Teheran, l''agenzia per cui la collega lavorava e che ora rischia un processo per propaganda contro il regime'

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 22 maggio 2012
'Teheran, 21 mag - Dopo averne chiuso gli uffici, le autorità giudiziarie iraniane hanno avviato un procedimento contro l''agenzia stampa internazionale Reuters a Teheran, responsabile della realizzazione di un reportage su un [b]club femminile iraniano che pratica arti marziali[/b]. Il direttore del Dipartimento media stranieri del ministero della cultura iraniano, Mohammad Javad Aghajari, ha detto che al momento "non è stata presa alcuna decisione sulla riapertura degli uffici Reuters, in attesa del giudizio del tribunale sulla direttrice dell''agenzia", Parisa Hafezi.


[b]Hafezi è stata già interrogata due volte dal giudice[/b] in seguito alla denuncia sporta da una società di arti marziali femminili per la diffusione di un video giudicato diffamatorio. Il documentario mostrava delle donne addestrate come [b]Ninjas[/b] a Karaj, vicino la capitale, con il titolo: "Migliaia di donne Ninjas si allenano per diventare le assassine dell''Iran". La giornalista, cui è stato già ritirato il passaporto, potrebbe essere processata per "propaganda contro il regime" e "diffusione di notizie false". La direzione dell''agenzia ha difeso l''operato di Hafezi, spiegando che il servizio video di Reuters è indipendente dalla redazione dell''agenzia. '