Marito violento, marocchina si dà fuoco

'La ragazza è in condizioni gravissime. Aveva denunciato l''uomo ma la polizia non le aveva creduto. L''anno scorso 7 donne ustionate in circostanze simili'

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 10 luglio 2012
'Rabat, 10 luglio - Una giovane donna marocchina ha tentato di uccidersi, dandosi fuoco, per protestare contro la polizia che non ha dato credito alle accuse di violenza che lei aveva mosso contro il marito. E'' accaduto a Nador, nel Nord-Est del Marocco. La ragazza si trova ora ricoverata in un ospedale della citta'' in condizioni gravissime per ustioni di terzo grado in tutta la parte superiore del corpo. Per attuare la sua protesta la giovane (di cui non e'' stata resa nota l''identita'') ha scelto il marciapiede davanti al commissariato di polizia. Lo scorso anno sono state sette le donne marocchine che si sono date fuoco in circostanza simili. '