Stupri nel Golfo, il Nepal vieta alle donne di andarci a lavorare

'Troppi abusi su operaie edili e colf. Per questo il governo ha stabilito il limite d''età di 30 anni per le giovani che vogliono andare in quelle aree'

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 9 agosto 2012
'Katmandu (Nepal), 9 ago - [b]Il Nepal ha vietato alle donne sotto i 30 anni[/b] di lavorare nei Paesi del Golfo a seguito delle continue denunce di abusi sessuali e sfruttamento. Lo riporta un organo di stampa locale. Migliaia di donne, la maggior parte sotto i 25 anni, lasciano il Paese himalayano ogni anno per impiegarsi come domestiche o operaie edili, prevalentemente nei Paesi del Golfo. "Le giovani lavoratrici sono spesso oggetto di abusi sessuali e psicologici nei Paesi del Golfo", ha dichiarato il ministro dell''Informazione, Raj Kishor Yadav, citato dall''Himalayan Times English, quotidiano nazionale in lingua inglese. "Per questo il governo ha deciso di stabilire un limite d''età per le donne che emigrano nei Paesi del Golfo per lavorare. Oltre i 30 anni hanno un basso rischio di subire tali abusi", ha aggiunto.


Le nepalesi sono state nuovamente autorizzate a recarsi in Arabia Saudita, Kuwait, Emirati arabi e Qatar solo dal 2010, quando le autorità hanno revocato un bando che era in vigore da 12 anni imposto dopo [b]il suicidio di una domestica nepalese che era stata abusata in Kuwait[/b]. Secondo Katmandu, sono fra 20.000 e 70.000 le donne che vanno a lavorare nelle ricche [i]petrol monarchie[/i].'