Il lato oscuro degli uomini

Per capire le ragioni profonde del femminicidio bisogna analizzare le ragioni degli autori delle violenze: un volume indaga la «questione maschile».

Stop violenza

Stop violenza

Redazione 12 novembre 2013

In occasione della giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne arriva in libreria "Il lato oscuro degli uomini. La violenza maschile contro le donne. Modelli culturali di intervento" a cura di Alessandra Bozzoli, Maria Merelli, Maria Grazia Ruggerini[Ediesse edizioni].



Una analisi dei profili, comportamenti, ragioni e vissuti degli uomini autori di violenze sulle donne e di femminicidio. Chi sono? Perché sono violenti? Come intervenire? Inasprire le norme non basta. Bisogna agire sui modelli culturali fondati su quegli equilibri patriarcali di potere contro i quali hanno lavorato fin dagli anni Ottanta i Centri antiviolenza e le Case per donne maltrattate. Comprendere che la violenza sulle donne è prima di tutto un problema degli uomini, tutti, significa spostare l’attenzione dalle vittime agli autori. Nel volume vengono censite per la prima volta in Italia le esperienze d’avanguardia rivolte agli uomini violenti – nelle carceri e nei centri, pubblici e privati – in Italia e all’estero.



Le autrici e gli autori: Anna Costanza Baldry, Michela Bonora, Marco Deriu, Monica Dotti, Francesca Garbarino, Paolo Giulini, Bruno Guazzaloca, Monica Mancini, Barbara Mapelli, Massimo Mery, Cristina Oddone, Alessandra Pauncz, Giorgio Penuti, Chantal Podio, Roberto Poggi, Michele Poli, Amalia Rodontini, Mario Sgambato, Claudio Vedovati, Maria (Milli) Virgilio.