Ciao amore ciao

Storie di ragazzi con la valigia e di genitori a distanza. Questo il sottotitolo del libro che la collega Assunta Sarlo presenta il 7 marzo alla Feltrinelli di Milano

"Ciao amore ciao" di Assunta Sarlo

"Ciao amore ciao" di Assunta Sarlo

Redazione 26 febbraio 2018

L’autrice, da giornalista colta e battagliera, i temi sociali li ha sempre trattati. Poi un giorno il tema sociale se l’è trovato in casa: in sequenza i due figli hanno detto, a lei ed al marito, giornalista pure lui, Ciao noi andiamo a studiare e poi lavorare all’estero... Così  Assunta, perché di Assunta Sarlo stiamo parlando – cioè redattrice Ansa, Manifesto, Diario, Emergency e collaboratrice di altre grandi testate sino alla cofondazione di Cultweek.com – ha affrontato il tema sia da cronista (intervistando genitori di “espatriati”, studiando i freddi dati e le ultime ricerche, ascoltando infine l’opinione del demografo Alessandro Rosina) sia da testimone diretta. E poi si è fatta tutte le domande che tutte e tutti noi ci poniamo dinanzi a questo fenomeno, con un di più di coinvolgimento affettivo, ma anche con uno sguardo politico rivolto ai giovani “di quelli che vanno, di quelli che restano, di quelli che potrebbero arrivare”. Il commento - ad Assunta l’autoironia non è mai mancata – è che almeno ora si viaggia in aereo, visto che lei quarant’anni fa venne a Milano dalla Calabria, in treno, e ora le tocca andare a Londra a trovare i figli.
Il libro ha un bel titolo canzonettistico ed un bellissimo sottotitolo: CIAO AMORE CIAO - Storie di ragazzi con la valigia e di genitori a distanza (Cairo editore) e verrà presentato il 7 marzo, ore 18.30 alla Feltrinelli di piazza Duomo, ovviamente a Milano.

commenti