La rete che umilia: violenza di genere e harassment online

Una discussione sulle nuove forme di molestia digitale del Centro GENDERS al Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell'Università di Milano

Locandina "La rete che umilia: violenza di genere e harassment online"

Locandina "La rete che umilia: violenza di genere e harassment online"

Redazione 4 marzo 2018

Una discussione sulle nuove forme di violenza digitale, dal doxxing al bullying fino alle molestie online e al victim shaming. A partire dai dati preliminari delle ricerca comparata di Ipsos – Amnesty, le studiose indagano gli effetti dell’abuso digitale sulle relazioni di genere, per fornire strumenti giuridici con cui difendersi.    


L’iniziativa è promossa da Centro di ricerca coordinata GENDERS (Gender & Equality in Research and Science), in collaborazione con il corso di dottorato in sociologia e metodologia della ricerca sociale (SOMET) e con il patrocinio del Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni dell’Università degli Studi di Milano.


L'appuntamento è l'8 marzo dalle 14.30 alle 17.30 al Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell'Università di Milano (via Conservatorio, 7)
SALUTI ISTITUZIONALI
Luisa Leonini Direttrice Centro GENDERS - Gender & Equality in Research and Science, Università degli Studi di Milano; Daniela Falcinelli CUG, Comitato Unico di Garanzia per le Pari Opportunità, la valorizzazione del Benessere di chi lavora e contro le Discriminazioni, Università degli Studi di Milano
INTRODUZIONE
Silvia Semenzin PhD Candidate, NASP, Università degli Studi di Milano
HARASSMENT ONLINE, DOXXING E LE ALTRE FORME DELLA VIOLENZA DIGITALE:
CONOSCERE PER CAPIRE
Coordina: Camilla Gaiaschi Università degli Studi di Milano
Interventi: Chiara Ferrari Ipsos, Tina Marinari Amnesty International Italia; Irene Pellizzone e Marilisa D’Amico Università degli Studi di Milano; Sveva Magaraggia Università degli Studi di Milano-Bicocca
TAVOLA ROTONDA "CONTRASTARE LA VIOLENZA ONLINE: CHE COSA SI PUÒ FARE?"
Coordina: Alessandra lazazzara Università degli Studi di Milano
Inteventi: Maria Teresa Manuelli giornalista, Gi.U.Li.A - Giornaliste Unite Libere Autonome; Silvia Belloni avvocata- Ordine degli Avvocati di Milano; Riccardo Colangelo Università degli Studi di Pavia
NUOVI MEDIA, NUOVA VIOLENZA DI GENERE? UN COMMENTO FINALE
Lucia Bainotti PhD Candidate, NASP, Università degli Studi di Torino eSilvia Keeling PhD Candidate, NASP, Università degli Studi di Milano
CONCLUSIONI Bianca Beccalli Presidente centro GENDERS

commenti