Maipiùcomplici: Torino 13 e 14 ottobre

Evento nazionale di Snoq alle ex Officine Grandi Riparazioni: per un nuovo punto di vista, con parole nuove, per superare la dimensione immediata e drammatica della testimonianza.

Il tribunale di Bari

Il tribunale di Bari

Redazione 11 settembre 2012

[i]Laila aveva 25 anni ed è stata assassinata a Torino con 19 coltellate dal suo uomo: “L’ho uccisa perché l’amavo”. Ancora una volta abbiamo letto e sentito parlare di “delitto passionale” per l’ennesima vittima di femminicidio. “Mai più complici” è il titolo dell’appello lanciato a maggio da SNOQ, dopo l’uccisione di Vanessa da parte del suo ragazzo. Un orrore che continua.[/i]



[b]MAIPIUCOMPLICI[/b] è anche il titolo dell’evento nazionale che SNOQ organizza a Torino il 13 e il 14 ottobre per affrontare il tema con un nuovo punto di vista, con parole nuove, per superare la dimensione immediata e drammatica della testimonianza. L’intento è provare a raccontare le forme della complicità con la violenza e cercarne le ragioni, ma anche per approfondire - insieme ai Comitati Territoriali SNOQ ed alle associazioni che operano nel settore – gli aspetti giuridici, sociali ed economici relativi al contrasto della violenza e al sostegno delle vittime.



L’evento si articola in due giornate presso le OGR, Officine Grandi Riparazioni. Si apre sabato 13 ottobre, con una serata aperta a tutti in cui si mescolano linguaggi diversi e in cui sarà rappresentata in anteprima la nuova pièce teatrale di Cristina Comencini “L’amavo più della sua vita”. La regia è curata da Paola Rota del Teatro Stabile di Torino. Tra gli interventi anche quello della scrittrice Silvia Avallone e un video interviste a giovani sul tema.



Domenica 14 sarà una giornata di approfondimento su tutti gli aspetti della violenza contro le donne rivolta ai Comitati territoriali SNOQ e alle associazioni. Al fine di coinvolgere il maggior numero di persone a riflettere su questo grave fenomeno stiamo anche organizzando, nei giorni che precedono l’evento, una serie di reading su testi legati al tema in una via del centro di Torino.




Il Comitato “Se Non Ora Quando?” Torino