I nostri bambini e le donne meritano di più

Il convegno lunedì 6 maggio a Parma organizzato dall'associazione Federico nel cuore Onlus e dall’Udi Unione Donne in Italia

La locandina del convegno

La locandina del convegno

Redazione 2 maggio 2019

L’associazione Federico nel cuore Onlus, l’Udi Unione Donne in Italia in coorganizzazione e con il contributo del Comune di Parma, con il patrocinio dell’Ordine dei Medici, Chirurghi, Odontoiatri della Provincia di Parma e l’Ordine degli Avvocati di Parma presentano il convegno "I nostri bambini e le donne meritano di più - Tutela delle vittime di violenza domestica" che si svolge lunedì 6 maggio dalle 9 alle 17 a Parma (Palazzo del Governatore, Piazza Giuseppe Garibaldi, 19).

Un incontro per riflettere su come i bambini sono troppo esposti verso il genitore maltrattante e su quanto sia importante formare operatori sociali, giuristi, avvocati, attenti e sensibili alle dinamiche della violenza domestica. Così da individuare i maltrattanti, applicando le giuste norme che disinneschino la spirale di violenza, a tutela dell’infanzia e delle donne.

Al convegno intervengono: l'onorevole Elena Ethel Schlein, europarlamentare; Nicoletta Paci, assessora alle pari opportunità del Comune di Parma; Pierantonio Muzzetto, presidente Ordine Medici di Parma; Simona Cocconcelli, avvocata e presidente Ordine avvocati di Parma; Antonella Penati, madre di Federico Barakat e presidente dell'associazione “Federico nel cuore”; Vittoria Tola, UDI Nazionale – Unione Donne in Italia. E ancora: la vice commissaria di polizia locale Silvia Terrana, responsabile dell'Unità Tutela Donne e Minori (U.T.D.M.) della polizia locale di Milano; la pediatra e medico legale Maria Serenella Pignatti, che presenterà anche il suo libro
I nostri bambini meritano di più – La sindrome di alienazione parentale ed il furto della madre (Libellula edizioni); Lucia Russo, procuratrice aggiunta della Repubblica Tribunale di Bologna; Elvira Reale, psicologa e responsabile del Centro Dafne, Ospedale Caldarelli, Napoli; Cristina Franceschini, avvocata Foro di Verona e presidente Ass. Finalmente Liberi onlus; Sonia Lama, avvocata Foro di Ravenna; Monica Miserocchi, avvocata Foro di Ravenna; Giorgio Gazzola medico pediatra e Umberto Nizzoli, psicologo e psicoterapeuta.