Belle e brave? Scrivere di sport oltre gli stereotipi

Dopo il Manifesto “Donne Sport & Media” esce il libro a cura di Mara Cinquepalmi su come l’informazione sportiva racconta le donne

Il libro

Il libro

Redazione 14 ottobre 2019
Si intitola “Donne Sport e Media: idee guida per una diversa informazione” ed è l’ultimo libro della nostra associazione. Questo lavoro, curato dalla collega Mara Cinquepalmi, è una guida all’uso corretto della lingua italiana quando si scrive e si parla di sport insieme ad un’analisi su come i giornali trattano lo sport femminile e su come sarebbe spesso più opportuno parlarne.

Il manuale prende spunto dall'omonimo manifesto “Donne Media e Sport” presentato lo scorso maggio e realizzato insieme alla Uisp. Con la prefazione della presidente Silvia Garambois, dedicata a Manuela Righini, prima giornalista sportiva italiana, il volume dedica ampio spazio ai numeri dello sport femminile con infografiche e tabelle, per interpretare grazie anche alle testimonianze di esperti come Nicola Sbetti, docente di storia dell’Educazione fisica e dello sport all’Università di Bologna, e di Giovanna Badalassi e Federica Gentile autrici di Ladynomics, una realtà che spesso i media raccontano privilegiando l’apparenza e non le prestazioni e le competenze sportive.
 
Al volume hanno collaborato, insieme alle giornaliste di GiULiA, anche Laura Moschini, docente dell'Università Roma Tre e componente del GIO-Osservatorio Interuniversitario studi di Genere, Mimma Caligaris, giornalista e presidente della Cpo Fnsi, e Manuela Claysset, responsabile politiche di genere della Uisp.