Top

Cedaw e CdE, due donne italiane ai vertici

'Bianca Pomeranzi eletta come esperta indipendente. Gabriella Battaini Dragoni nuova vice segretaria generale del Consiglio d''Europa'

Cedaw e CdE, due donne italiane ai vertici

Redazione

27 Giugno 2012 - 11.53


Preroll

‘Roma, 26 giu – Con 132 voti, Bianca Pomeranzi è stata la prima candidata eletta al Comitato per l”eliminazione di ogni forma di discriminazione contro le donne (Cedaw). Lo riporta la Farnesina in un comunicato. “L”elezione di una italiana al Cedaw rappresenta un importante riconoscimento per il nostro Paese, da sempre impegnato nella promozione dell”uguaglianza di genere, contro ogni abuso e discriminazione verso le donne”. Una votazione che si presentava particolarmente competitiva per la partecipazione di 25 tra candidate e candidati su appena 11 seggi disponibili. A partire dal 1° gennaio 2013 – per un mandato di quattro anni – Bianca Maria Pomeranzi, in qualità di esperta indipendente, farà dunque parte del Comitato per l”eliminazione di ogni forma di discriminazione contro le donne, con sede a Ginevra, della cui Convenzione istitutiva – una vera e propria Carta dei Diritti della donna, adottata dall”Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1978 – l”Italia è Parte dal 1985.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Strasburgo, 26 giu – E” l”italiana Gabriella Battaini Dragoni la nuova vice segretaria generale del Consiglio d”Europa. L”ha eletta questo pomeriggio l”Assemblea parlamentare di Strasburgo con 133 voti su 250 votanti. Gabriella Battaini ha battuto lo svizzero Gerard Stoutmann che ha riportato i rimanenti 117 voti. ””Era ora che l”Italia occupasse un livello cosi” elevato nello scacchiere europeo – ha dichiarato Luigi Vitali, presidente della delegazione parlamentare italiana al Consiglio d”Europa – soprattutto in un settore primario qual e” l”Istituzione che tutela i Diritti della donna e dell”uomo””. Gabriella Battaini e” sposata e ha tre figli. Nata a Brescia (1950), laureata con lode alla Ca” Foscari in Lingue e letterature straniere (Venezia 1972), master in Alti Studi internazionali (Nizza 1974) e” stata la prima donna a diventare Direttrice Generale del Consiglio d”Europa a soli 51 anni. Convinta che sia piu” conveniente curiosare nelle altre culture, anziche” diffidarne, ha diretto uno studio molto approfondito sui vantaggi della comunicazione e dell”integrazione: Il libro bianco per il dialogo interculturale – Vivere insieme in pari dignita e” ora, infatti, un utile e diffuso manuale che molti amministratrici e amministratori locali usano per cercare una gradevole convivenza tra le comunità autoctone e gli ospiti stranieri. Battaini assumera” le funzioni il primo settembre succedendo alla giurista olandese Maud de Boer Buquicchio. Gabriella Battaini Dragoni e” la terza persona italiana a ricoprire questo ruolo nella storia dell”Istituzione, che e” nata a Londra il 5 maggio 1949. L”hanno preceduta Sforzino Sforza (dal 1968 al 1977) e Gaetano Adinolfi (dal 1978 al 1993). L”Italia ha avuto un solo Segretario Generale: Lodovico Benvenuti (dal 1957 al 1964).

Middle placement Mobile

Nella foto qui sopra Gabriella Battaini; in quella di copertina, Bianca Pomeranzi

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage